MAD docenti russell   FSE   Erasmus plus   PON 2014 20       privacy   albo    amministrazione trasparente    Lavora con la scuola - Chiamata Unica

Menu

Quest’anno il coronavirus ha cambiato drasticamente i piani e i progetti che si volevano realizzare a scuola. Non è scappata a questa triste realtà nemmeno il progetto di astronomia del Liceo Russell che dopo aver finito i corsi teorici in modalità online, ha dovuto rinunciare alle uscite serali programmate. Tuttavia, dalle difficoltà nascono opportunità. E così è stato. L’Osservatorio Astrofisico di Asiago ha dato la possibilità di collegarsi in remoto e di svolgere delle vere e proprie serate di ricerca. E noi non potevamo farci scappare questa occasione.

Abbiamo svolto una prima serata il 17 maggio, tuttavia le cattive condizioni meteo non ci hanno permesso di osservare il cielo. Utilizzando le telecamere interne è stato possibile vedere il movimento dei telescopi e della cupola. Sotto la sapiente guida dell’astronomo Paolo Ochner, abbiamo imparato le tecniche di elaborazione dei dati fotometrici. Una lezione certamente difficile, ma molto affascinante che ha permesso di toccare con mano le procedure che vengono svolte dai professionisti, di vedere come questi realmente lavorano.

Nonostante le difficoltà i ragazzi sono rimasti ad ascoltare affascinati per tre ore. Ovviamente c’è stata un po’ di delusione per non aver potuto ammirare il cielo.

Fortunatamente c’è stata una seconda possibilità. Il 26 maggio abbiamo avuto un secondo collegamento, organizzato il giorno precedente perché il meteo sembrava ottimo. Alla mattina le previsioni mettono brutto, ce la faremo a vedere qualcosa ci chiediamo. Attendiamo la sera fiduciosi ed ecco che il cielo è stupendo.

Ad accompagnarci ancora Paolo Ochner che si occupa oltre che di ricerca, di didattica e divulgazione. Sono le 21.30, il cielo è ancora chiaro e puntiamo (si fa per dire) il telescopio sulla Luna. Beh, sembrava di camminarci sopra!

E poi volgiamo l’attenzione su altri oggetti del profondo cielo come l’ammasso globulare M3.

Già qui eravamo entusiasti. Tuttavia la nostra serata non era incentrata sull’osservazione fotografica degli oggetti, volevamo fare ricerca ed andare ad applicare i concetti visti nella lezione precedente. E così è stata puntata una cometa (non visibile ad occhio nudo e nemmeno con strumenti amatoriali) e ne è stato catturato lo spettro, o per meglio dire ne sono stati catturati parecchi.

Ed ecco qui lo spettro di una cometa. Affascinante!

Ma la serata non era ancora finita, perché non provare ad osservare il passaggio della Stazione Spaziale Internazionale. E così attraverso la telecamera in cupola abbiamo osservato il suo passaggio. Ma non solo, l’abbiamo chiaramente vista anche dalla telecamera allsky dell’osservatorio.

Beh, che dire, una serata veramente bella ed emozionante! Una serata che è stata migliore delle previsioni. E l’interesse è stato dimostrato dalla partecipazione dei ragazzi. Gli ultimi hanno lasciato la serata a mezzanotte e mezza. Ma quando c’è la passione, tutto il resto passa in secondo piano.

E con questo appuntamento si è concluso il progetto ASTRORUSSELL per l’anno scolastico 2019/2020.

Ci vediamo il prossimo anno con nuove ed emozionanti avventure.

prof. Maro Sandri

www.liceorussell.eu/astrorussell/

Sabato, 19 Settembre 2020
logo pon S2