Menu

RAPPRESENTANTI NEI CONSIGLI DI CLASSE 2017/2018

CALENDARIO CONSIGLI DI CLASSE CON RAPPRESENTANTI 2017/2018

 

PARTECIPAZIONE DEGLI STUDENTI ALLA VITA DELLA SCUOLA

Estratto dal Regolamento d'Istituto

PARTECIPAZIONE ALLA VITA SCOLASTICA
Art. 23 Assemblee degli studenti
Gli studenti hanno diritto a:
un’assemblea di classe al mese, ad esclusione dell’ultimo mese, della durata massima di due ore anche non consecutive, autorizzata dal Dirigente Scolastico su richiesta scritta dei rappresentanti di classe e sottoscritta dai docenti in orario; la richiesta deve pervenire al DIRIGENTE almeno tre giorni prima della data prevista; all’assemblea può essere richiesta la presenza del DIRIGENTE e/o di docenti; il docente in servizio nella classe si tratterrà in vicinanza dell’aula per verificare l’ordinato svolgimento dell’assemblea e, se necessario, per interromperla; di ciascuna assemblea va redatto regolare verbale da consegnare in segreteria alunni; l’assemblea non può essere richiesta più volte per le stesse ore e lo stesso giorno della settimana;
un’assemblea di Istituto al mese ad esclusione dell’ultimo mese di lezione; l'assemblea d'Istituto è convocata dal DIRIGENTE su richiesta dei rappresentanti d’Istituto o della maggioranza della Consulta degli Studenti o del 10% degli studenti; possono partecipare alle assemblee esperti a vario titolo nei limiti del budget messo a disposizione annualmente dall’Istituto. In caso di oneri a carico del bilancio i rappresentanti degli studenti sono tenuti a comunicare anticipatamente alla segreteria amministrativa i dati degli esperti o dei servizi richiesti. A richiesta degli studenti le ore destinate alle assemblee possono essere utilizzate per lo svolgimento di attività di ricerca, seminari lavori di gruppo, concerti, uscite sul territorio; la richiesta, redatta sull’apposito stampato, indicante data di convocazione ed ordine del giorno, deve essere presentata in Presidenza con congruo anticipo; l’assemblea durante l’anno scolastico non può essere richiesta per più volte nello stesso giorno della settimana; il corretto svolgimento dell’assemblea viene garantito dai rappresentanti d’Istituto; dell’assemblea verrà redatto un breve resoconto con la segnalazione di eventuali comportamenti anomali; durante l’assemblea di istituto i docenti e il DIRIGENTE possono partecipare alle attività previste; in ogni caso, i docenti sono tenuti, nel rispetto del proprio orario di servizio, a presenziare nella sede dove si svolge l’assemblea al fine di garantire la vigilanza; il DIRIGENTE ha potere di intervento nel caso di violazione del regolamento o in caso di constatata impossibilità di un ordinato svolgimento dell’assemblea quando gli organi preposti – Rappresentanti di Istituto o Presidente della Consulta degli Studenti – non siano manifestamente in grado di provvedere in proposito; per quanto riguarda l’ordinato svolgimento dell’assemblea e la sua organizzazione interna, si rimanda al Regolamento dell’Assemblea d’Istituto.
Art. 24
Consulta degli studenti
La Consulta ha il compito di promuovere, favorire e realizzare la partecipazione attiva e responsabile degli studenti alla vita dell’Istituzione.
Essa è composta dai:

  • rappresentanti degli studenti di ciascun consiglio di classe (eletti annualmente entro il mese di ottobre);
  • rappresentanti degli studenti nel consiglio dell’istituzione, eletti secondo le modalità previste dal Regolamento provinciale in materia di Organi Collegiali di durata pluriennale);
  • rappresentanti dell’Istituzione in seno alla consulta provinciale degli studenti.
    La Consulta elegge il presidente preferibilmente tra i rappresentanti di istituto e si dà un regolamento per il proprio funzionamento, da inserire quale parte integrante nel Regolamento dell’assemblea d’Istituto; si può organizzare in sottogruppi e commissioni di lavoro che si riuniranno in orario extrascolastico, previa comunicazione dell’ordine del giorno e richiesta dei locali.

[...]
Art. 26
Consiglio dell’Istituzione
Il C.d.I. è l’organo di governo della scuola e ha compiti di indirizzo, di programmazione e di valutazione delle attività interne.
Ha anche la funzione di approvazione di: statuto; progetto d’Istituto; carta dei servizi; regolamento interno; bilancio; attività di collaborazione con Enti esterni; modifiche di quanto approvato in precedenza.
In esso sono rappresentate tutte le componenti della scuola: il Dirigente; i docenti; i genitori; gli studenti; il personale non docente. Ne fanno parte anche due rappresentanti del territorio designati dal Consiglio dell'Istituzione.

Lunedì, 23 Ottobre 2017